home  |  passionisti  |  links   |  contatti   |    
 
 
 
 

NASCITA E INFANZIA

 

« Sentirai gran cose di questo bambino »

Paolo nacque in Ovada (Alessandria), da Luca Danei e da Anna Maria Massari, all'inizio del 1694.

Nella notte del 3 gennaio, certo ormai di essere padre una seconda volta, Luca si avvolse nel pesante mantello e usci in fretta di casa. Dopo aver percorso breve tratto di via si fermò e bussò ad una porta nota. La levatrice non si fece attendere; rifecero insieme la stessa via e rincasarono con sollecitudine.

L'attesa non fu lunga, perché verso il levare del sole Anna Maria dava felicemente alla luce un grazioso bambino, il nostro Santo. Mentre il bocciolo fioriva, la stanza sepolta nella penombra, d'improvviso s'illuminò a giorno. Globi luminosi, sparsi un po' dovunque, diffondevano una luce cosi intensa, che le lampade tenute accese per diradare le tenebre notturne sembravano piccole fiamme pallide. I presenti ne furono stupiti. Il padre, come in estasi d'amore, contemplava il neonato, e la madre, rivolta alla levatrice, quasi divinando l'avvenire, esclamò:

«Se vìvrai, sentirai gran cose di questo bambino! » (Rom. 2147). La voce dell'avvenimento si sparse in Ovada, e molti si chiesero che sarebbe stato di quel bimbo segnato dall'Alto con carisma cosi raro all'alba della vita.

Tre giorni dopo, festa dell'Epifania, don Bernardo Benzo gli amministrò il battesimo, imponendogli il nome di Paolo.



I genitori

Luca Danei, il padre, fu oltremodo felice del nuovo rampollo, soprattutto perché era venuto a rimpiazzare il posto lasciato vuoto un anno prima da una bambina, volata in cielo dopo solo tre giorni di vita.

Con Paolo di figli ne avrà sedici. Li accoglieva sempre con gioia, come si accoglie un dono di Dio. Eppure le sue condizioni finanziarie non erano delle più floride. Il discreto appezzamento di terreno che coltivava a tabacco e il negozio di articoli casalinghi che gestiva non rendevano granché. Tuttavia non gli mancò mai il necessario da somministrare ai suoi numerosi figli (Aless. 114).

Anna Maria Massari, la madre, era una donna vigorosa e di specchiata bontà. I vicini rimanevano edificati quando la vedevano parlare di Dio e delle verità eterne ai figlioli che le facevano corona. Seduta in mezzo a loro sembrava una regina.

Naturalmente qualche volta, con una pattuglia cosi nutrita di figli irrequieti, perdeva la pazienza anch'essa; allora, però, non usciva che in queste parole :

« Che Iddio vi faccia tutti santi! » (Vetr. 106).

Tutti no, ma due si: il nostro Paolo e suo fratello Gianbattista.


Due maestri

Alla scuola di questi due eccellenti maestri, apprese presto ad essere buono, e soprattutto s'innamorò della Croce di Cristo. Infatti, bastava che la madre gli additasse il Crocifisso dicendogli: « Guarda quanto ha patito Gesù! », per ottenere tutto da lui (Orbet. 269).

Paolo stesso confesserà più tardi:

« Per Gesù Crocifisso mi sarei lasciato scorticare vivo! ».

 

Va a scuola

A 7 anni incominciò a frequentare le scuole elementari, rivelandosi di mente sveglia e di memoria tenace. Negli studi fece progressi così lusinghieri e rapidi che suo padre, a chi gliene chiedeva notizie, rispondeva soddisfatto e con evidente iperbole:

« Il maestro non sa più cosa insegnargli, perché ne sa quanto lui! ». Nientemeno!


A Genova per cinque anni

Terminate le elementari, che frequentò parte in Ovada e parte a Cremolino, i genitori decisero di mandarlo a Genova a completare la formazione intellettuale. In quella città si trattenne dal 1704 al 1709.

Quando, dopo un quinquennio di permanenza, costretto da forza maggiore, dovette interrompere gli studi per ritornare in famiglia, aveva appena varcata la soglia dei 15 anni (Vetr. 107).

Intelligente e volitivo, sognava ad occhi aperti, e Luca, il padre, vagheggiava ottimi progetti per il suo avvenire, ma Dio, che era in agguato da tempo, ne aveva altri diversi e migliori, come sempre, e presto glieli farà conoscere.

 

Torna all' INDICE TEMATICO

 
 
 



LA BIOGRAFIA


LA MISTICA


REGOLE E COSTITUZIONI


LETTERE AI FIGLI SPIRITUALI


IL DIARIO SPIRITUALE


IL PASSIONISTA SECONDO S.PAOLO


MASSIME SPIRITUALI


LA VITA DI S.PAOLO IN IMMAGINI


PREGHIERE A S.PAOLO DELLA CROCE

 

 

 
 

home  | passionisti  | links  |  contatti   |  
Copyright ? No Grazie : diffondete, stampate e utilizzate il contenuto di questo sito