home  |  passionisti  |  links   |  contatti   |    
 
 
 
 

Fondamenti della perfezione.

Primo: umiltà.

La cognizione di se stesso, del proprio nulla e delle proprie miserie, è il fonda­mento su cui innalzar si deve la fabbrica della nostra perfezione (I, 804).

Un N e un T, queste due lettere com­ pongono la gran perfezione (III, 450).

Per fare un sontuoso edificio di perfe­ zione bisogna porre profondi fondamenti d'umiltà e cognizione del proprio nulla (III, 664).

Giungerete alla perfezione se sarete umili di cuore (III, 657).

 

Secondo: obbedienza.

La cieca obbedienza e la vera e perfetta abnegazione della propria volontà sono le virtù fondamentali dell'edificio spiri­ tuale: aliter si fabbricherà sull'arena (III, 439).

Gesù altro non cerca dalle sue spose che obbedienza, stando in questa virtù il principale della perfezione (I, 26).

Fate tutto con ubbidienza e non dubitate che Dio vi farà camminare per una strada che vi porterà a grande perfezione (I, 432).

 

Terzo: mortificazione.

La vera mortificazione di dentro e di fuori, con totale abbandono al divino beneplacito, è la pietra fondamentale su cui si fabbricherà un gran palazzo di perfezione (II, 5).

 

Quarto, per i Religiosi: vita comune e osservanza delle Costituzioni.

La vita comune è la pietra fondamentale della vita religiosa e della perfezione (III, 287).

Nell'osservanza delle Costituzioni sta tutta la perfezione del Religioso (III, 676).

Giungerete certamente alla perfezione del vostro stato, se sarete osservanti delle vostre Regole (II, 328).

 

Torna all' INDICE TEMATICO

 
 
 



LA BIOGRAFIA


LA MISTICA


REGOLE E COSTITUZIONI


LETTERE AI FIGLI SPIRITUALI


IL DIARIO SPIRITUALE


IL PASSIONISTA SECONDO S.PAOLO


MASSIME SPIRITUALI


LA VITA DI S.PAOLO IN IMMAGINI


PREGHIERE A S.PAOLO DELLA CROCE

 

 

 
 

home  | passionisti  | links  |  contatti   |  
Copyright ? No Grazie : diffondete, stampate e utilizzate il contenuto di questo sito