home  |  passionisti  |  links   |  contatti   |    
 
 
 
 

Purità d'intenzione.

 

La prima cosa necessaria per seguir Gesù con tutta la mente è la purità d'intenzione, la quale consiste nel far tutte le opere unicamente per pia­ cere a Dio, secondo il consiglio dell'Apostolo:

« Tutto ciò che fate, fatelo a maggior gloria di Dio » (I Cor. X, 31).

Per gli uomini che vedono solo l'esterno il prezzo d'un'opera si misura dalla fatica che s'impiega nel farla; ma per il Signore che vede il cuore, il valore e il merito delle azioni dipende principalmente dall'intenzione con cui si fanno. Dicea quindi S. Maria Maddalena dei Pazzi, che « Iddio rimunera le nostre azioni a peso di purità d'intenzione ».

« Quando dunque tu operi, dice S. Agostino, non guardar tanto alla grandezza esterna dell'opera, ma al fine per cui la fai, poiché tanto farai di bene, quanto intendi di fare per la maggior gloria di Dio: Tantum facis quantum intendis (Cfr. San Alfon., Monaca Santa cap. XII).

Di questa purità d'intenzione, S. Paolo della Croce dichiara brevemente il dovere e le condizioni.

 

Torna all' INDICE TEMATICO

 
 
 



LA BIOGRAFIA


LA MISTICA


REGOLE E COSTITUZIONI


LETTERE AI FIGLI SPIRITUALI


IL DIARIO SPIRITUALE


IL PASSIONISTA SECONDO S.PAOLO


MASSIME SPIRITUALI


LA VITA DI S.PAOLO IN IMMAGINI


PREGHIERE A S.PAOLO DELLA CROCE

 

 

 
 

home  | passionisti  | links  |  contatti   |  
Copyright ? No Grazie : diffondete, stampate e utilizzate il contenuto di questo sito