home  |  passionisti  |  links   |  contatti   |    
 
 
 
 

Vocazione religiosa.

Nel Vangelo si legge che domandando un tale al divino Maestro ohe cosa dovesse fare per pos­ sedere la vita eterna, Gesù gli rispose d'osservare i comandamenti. Ma replicando quegli d'averli osservati fin dall'adolescenza, e insistendo per sapere che cos'altro gli restasse a fare, Gesù « guardandolo con tenerezza, l'amò e gli disse: Ti manca una cosa sola: se vuoi esser perfetto, va', vendi quanto hai, dallo ai poveri, poi, vieni e seguimi » (Marc. X, 21).

In questo sguardo amoroso di Gesù, e in questo suo invito è tutta la vocazione religiosa, là quale perciò è considerata dai Santi e dai Dottori deliaChiesa come una delle grazie più grandi che la misericordia di Dìo faccia ad un'anima.

S. Paolo della Croce nelle sue lettere l'appella « divina chiamata di sempiterna vita » e di essa dichiara l'eccellenza, il dovere di corrispondervi, e il grave danno che costituisce la sua perdita,

Torna all' INDICE TEMATICO

 
 
 



LA BIOGRAFIA


LA MISTICA


REGOLE E COSTITUZIONI


LETTERE AI FIGLI SPIRITUALI


IL DIARIO SPIRITUALE


IL PASSIONISTA SECONDO S.PAOLO


MASSIME SPIRITUALI


LA VITA DI S.PAOLO IN IMMAGINI


PREGHIERE A S.PAOLO DELLA CROCE

 

 

 
 

home  | passionisti  | links  |  contatti   |  
Copyright ? No Grazie : diffondete, stampate e utilizzate il contenuto di questo sito